Discografia

 

 

 

 

 

 

40 METRI QUADRI (1999)

 

Lizard/La luna e i falò

 

 

E’ il mio album d'esordio da solista.

Il titolo dell'album vuole riassumere lo spazio vitale in cui al giorno d'oggi è costretta una certa libertà d'azione, ad esempio un ufficio o un mini appartamento. Pur non essendo un disco concept, l'album sviluppa il tema della contrapposizione tra lo spazio–tempo disponibile e quello desiderato da ogni individuo. I brani sono caratterizzati da atmosfere per così dire "da esterni" (Mistral - Alla finestra - Kamikaze) alternati a brani più "da interni" (Fuoripasso - Mister Sun - Belle parole). Discorso a parte per “Paolo, senti...” in cui immagino di aver rubato un brano a Paolo Conte e di non pentirmene affatto, per “Baba-Yaga Club”, liberamente tratta dal racconto di Guy de Maupassant: "L'Addormentatrice", e per “Enigmistica N.3419” il cui testo è preso integralmente dal numero succitato della "Settimana Enigmistica".

Per quanto riguarda la musica l'intento è quello di un album molto "classico", dove per classico si intende il non velare i riferimenti alla canzone d'autore, semmai accentuarli.

L'album è prodotto da Loris Furlan e Nicola Pivato, per l'etichetta Lizard/La luna e i falò.

 

Acquista CD

 

Scarica i testi in pdf

 

 

 

Scarica la recensione

drivemagazine.net

 

1.        MISTRAL

2.        ALLA FINESTRA

3.        PAOLO, SENTI…

4.        FUORIPASSO

5.        BABA-YAGA CLUB

6.        TEMPO CHE VOLA

7.        MISTER SUN

8.        KAMIKAZE

9.        ENIGMISTICA N. 3419

10.     BELLE PAROLE

                                                       

 

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

 

 

NATALE PARABELLUM (2002)

 

Lizard/La luna e i falò

 

 

L'esigenza di questo lavoro è cercare di descrivere la condizione umana del singolo, in particolare nella nostra epoca. Il fondale di quest'opera è la guerra; che è vista, nella sua spietatezza e follia, come l'estremo limite esprimibile della persona (e pertanto presente, almeno nel lato oscuro della coscienza, in ciascuno di noi). I brani dell'opera sono dieci, più un’introduzione, e coprono dieci giorni di un Natale di guerra.

Il periodo storico è volutamente non precisato, anche se l'ambientazione è propria della Seconda Guerra Mondiale. In un'opera così, la musica deve forzatamente essere funzionale alle parole usate, semmai (dato che i motivi strumentali sono due, più parte di un terzo) può servire per alleggerire la tensione e la drammaticità insite nel lavoro.

 

 

 

Acquista CD

 

 

Scarica i testi in pdf

 

 

Scarica la recensione

Rockit

 

Scarica la recensione

Web Magazine

 

Scarica la recensione

Movimentiprog

 

Scarica la recensione

Drivemagazine

 

 

1.       INTRODUZIONE

2.       GOTT MIT UNS!

3.       24 DICEMBRE

4.       BOJAKO - BONO

5.       IL CONVOGLIO DEI REDUCI

6.       EMILIO IN TRINCEA

7.       IL SESTO GIORNO

8.       L'ATTACCO DEI BOMBARDIERI

9.       GOTT MIT UNS! (Ripresa)

La rivolta

Danza di Dio

10.   IL RITORNO

11.   NINNA NANNA

 

 

 

 

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

DEDALO (2005)

 

Lizard/La luna e i falò

 

 

L’intento di fondo è esplorare un po’ della dignità umana; nei suoi aspetti più eclatanti (Dedalo, l’eterna aspirazione dell'uomo al volo liberatorio) e nei suoi aspetti minori, ma non secondari (Ti ho amato tanto, una vita di dedizione e sacrificio rivendicata con orgoglio dall’anziano protagonista; Canto amaranto, sguardo sulla Sinistra-Piave, terra d’infanzia e di vita, e la piccola quotidianità di Amore della notte).

Cena con erbe aromatiche e Il Cognato sono due brani più leggeri dove i protagonisti semplicemente tentano di sopravvivere nell’attualità.

Completa l’album Negli occhi di Cinto, il cui testo (di L. Furlan ed E. Geel) è un omaggio alla “Luna e i falò” di C. Pavese, da cui prende il nome l’etichetta discografica che pubblica l’album.

Musicalmente il disco si può leggere come un compendio delle mie passioni nell’ambito della musica leggera.

 

 

 

Acquista CD

 

 

Scarica i testi in pdf

 

 

 

Scarica la recensione

Il Gazzettino

 

Scarica la recensione

Agrituristi

 

Scarica la recensione

Mucchio.it

 

Scarica la recensione

Comunicazioneinterna.it

 

 

1.       DEDALO

2.       CANTO AMARANTO

3.       CENA CON ERBE AROMATICHE

4.       TI HO AMATO TANTO

5.       IL COGNATO

6.       NEGLI OCCHI DI CINTO

7.       AMORE DELLA NOTTE

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

 

 

CANZONI IN ECONOMIA (2008)

 

Lizard/La luna e i falò

 

 

È il mio quarto lavoro, dopo “40 metri quadri” del 1999, “Natale parabellum” del 2002 e “Dedalo” del 2005.

Il disco è una raccolta di canzoni, perlopiù abbandonate, (per così dire, lasciate nel cassetto) caratterizzate dalla semplicità di composizione, sia letteraria che musicale. Gli arrangiamenti e le registrazioni sono stati realizzati rispettando la stessa linea. Non credo ci sia un denominatore comune tra i brani, anche se mi sforzo di trovarne uno. La produzione è ancora una volta affidata alla Lizard/La Luna e i Falò di L. Furlan.

 

 

Acquista CD

 

 

Scarica i testi in pdf

 

 

Scarica la recensione

meteo-tears.blogspot.com

 

Scarica la recensione

guide.supereva.it

 

Scarica la recensione

Terre Verdiane

 

Scarica la recensione

Fuori dal mucchio

 

Scarica la recensione

Music Map

 

1.       LISA SOLA

2.       BALLATINA IN 5/4 (riflessioni di un cattolico ateo)

3.       EL CENACOLO

4.       CANZONE PICCOLA

5.       SERIE DI SEMITONI SEMISERI

6.       NEL PAESE DELL’IGNORANZA

7.       INTERMEZZO ZOPPICANTE (riflessioni di un umanista panteista)

8.       TONI L'É MONA

9.       LE DOTI DELLA MANO

10.   LA VERA CANZONE DI ROSELLINA E ALBERTO CANTONE

11.   L’OMBRETTA

12.   UN’ALTRA CANZONE

13.   ETICA BISBETICA (...flessioni di un razzista filantropo)

14.   L’AFFAIRE

15.   L’ACCORDO

16.   FAVOLA IN BLUE

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

 

 

 

 

 

LE STORIE DEL COGNATO (2011)

 

Lizard/La luna e i falò

 

 

È il mio quinto lavoro da solista, dopo “40 metri quadri” del 1999, “Natale parabellum” del 2002, “Dedalo” del 2005, e “Canzoni in economia” del 2008.

Si compone di 33 racconti brevi e di 4 canzoni.

Il Cognato è un parente acquisito, avrà circa 40 anni, ciò che più lo spiazza è l’inadeguatezza della propria etica e coscienza a far fronte ai cambiamenti della Storia, che lui osserva da spettatore qual è.

Alla Storia il Cognato contrappone le sue piccole storie, spesso tragicomiche e fini a sé stesse.

Il Cognato sa che deve dare qualcosa, ma tutto ciò che può offrire è una goccia di verità; questo è possibile solo semplificando al massimo il linguaggio dei racconti, e spogliando di ogni orpello le canzoni.

La produzione è affidata alla Lizard/La Luna e i Falò di Loris Furlan.

 

 

 

 

I racconti “Le storie del Cognato” sono disponibili gratuitamente.

 

 

Acquista CD

 

 

Scarica i testi in pdf

 

Scarica la recensione guide.supereva.it

 

Scarica la recensione

Il Gazzettino

 

Scarica la recensione

La Tribuna di Treviso

 

 

  1. ERA
  2. ERO UNA CANZONE
  3. AL ME PRA
  4. LA ME BICI

 

 

 

 

Ascolta l’anteprima

 

 

 

www.davidecamerin.it